Favorite films

  • Rush
  • The Grand Budapest Hotel
  • Inception
  • Joker

Recent activity

All
  • Missing Link

    ★★★

  • Mortal Kombat

    ★★

  • Luca

    ★★★★

  • Army of the Dead

    ½

Recent reviews

More
  • Mortal Kombat

    Mortal Kombat

    ★★

    Fosse stato tutto il film come i primi cinque minuti, non dico sarebbe stato un capolavoro, ma un film godibile dalle parti di The Raid assolutamente sì. Mortal Kombat ha invece un'involuzione nel quale vorrebbe prendersi sul serio, ma fallisce miseramente perché, uno: non è una tipologia di film che dovrebbe prendersi sul serio; due: lo fa sembrando un b-movie fuori tempo massimo.

    Ne esce così una pellicola lenta e tediosa, che fortunatamente dura il giusto, e che ha all'interno…

  • Army of the Dead

    Army of the Dead

    Altro che Sucker Punch, il vero scempio targato Snyder è Army of the Dead. Il problema non è il voler essere apertamente esagerato, cafone e sopra le righe, ma che lo fa senza un minimo senso logico, una costruzione o una giustificazione.

    Dura due ore e mezza quando la prima ora è praticamente ridicola (non succede nulla, ma davvero il nulla totale). Per poi infilarci dell'azione acerba con una sceneggiatura che definire amatoriale sarebbe un insulto per chi davvero ama…

Popular reviews

More
  • Soul

    Soul

    ★★★★

    In un anno difficilissimo con una correlata penuria di titoli in uscita. Soul è uno di quei film tanto rimbalzati dalla sala, che alla fine ha visto luce in streaming su Disney+.

    Ritorno - grande ritorno - di Pete Docter dopo cinque anni da quel meraviglioso Inside Out. Soul rappresenta per certi versi un nuovo inizio in quel della Pixar, ma al contempo per l'industria in generale, nell'attesa di capire se il futuro sarà lo streaming o la sala.

    Detto…

  • Once Upon a Time… in Hollywood

    Once Upon a Time… in Hollywood

    ★★★½

    Il cinema non va di certo spiegato, ma non dovrebbe neanche portare a doversi leggere informazioni e dettagli vari per essere compreso. È purtroppo questo il caso di C’era una volta a Hollywood, un film dal contesto storico pazzesco, ricco nella regia, nei dettagli e nei caratteristici dialoghi di Tarantino che regalano momenti struggenti e intensi, ma che va dimenticandosi di tutto il resto. È una dichiarazione d’amore per un mondo Hollywoodiano (e cinematografico) che non esiste più, cadendo peró…