Favorite films

  • Big Trouble in Little China
  • Evil Dead II
  • The Texas Chain Saw Massacre
  • Mad Max: Fury Road

Recent activity

All
  • Skinamarink

    ★★★★

  • The Feast

    ★★★½

  • Terrifier 2

    ★★★

  • Terrifier

    ★★★

Recent reviews

More
  • Celia

    Celia

    ★★★★

    Ho rivisto Celia per scriverne Ghinea, la newsletter femminista di Gloria Baldoni, Francesca Massarenti e Marzia D’Amico, dove torno per il secondo ottobre consecutivo per parlare di film horror da recuperare. Lo scorso anno avevo scritto una cosa su Il demonio di Brunello Rondi, quest’anno vi beccate centordici caratteri su Celia, un piccolo film australiano del 1989 riscoperto e rivalutato grazie, anche, alla new wave femminista del cinema di genere negli ultimi anni. Si tratta di un racconto di formazione…

  • Everything Everywhere All at Once

    Everything Everywhere All at Once

    ★★★★½

    Sapete la storia delle tagliatelle che hanno dato origine all’universo? In Tutto in un punto, un racconto di Le cosmicomiche, Calvino immagina che in principio tutta la materia fosse concentrata in un solo punto e lo stesso concetto di spazio-tempo, così come l'intero universo gravitante, abbia avuto origine dallo slancio d'amore della signora Ph(i)Nko, che desiderò di avere spazio per fare le tagliatelle per tutti gli esseri che abitavano quel punto. Everything Everywhere All At Once è un po' come…

Popular reviews

More
  • Dogman

    Dogman

    ★★★★

    Ho visto Dogman in un piccolo cinema Anzio, città sul litorale romano, vicino a Latina, mentre fuori pioveva. Qualche fila dietro di me c'era una coppia di mezza età. Erano completamente sbronzi, forse fatti. Facevano commenti a voce altissima, bevevano, ridevano, a volte dicevano di sentirsi male e probabilmente, ad un certo punto, hanno pensato di essere in un cinema a luci rosse, uno di quelli che probabilmente nemmeno esistono più. Così fino all'ultima intensissima sequenza, durante la quale hanno…

  • The Northman

    The Northman

    ★★★★

    Colto e popolare, simbolico e concreto, statico e dinamico, The Northman è un film che vive di contrasti. Forse non riesce in tutto quello che si prefigge, ma avercene. Dal mio personalissimo punto di vista, che sapete che è quello della persona noiosa con gli occhiali, non è il miglior lavoro di Eggers perché vuole fare troppo, vuole fare tutto, ma interessante a più livelli: in particolare, come in realtà ho scritto altrove su The Witch, è il suo sguardo,…