Favorite films

  • Sunset Boulevard
  • The Discreet Charm of the Bourgeoisie
  • Magnolia
  • Il Divo

Recent activity

All
  • Annette

    ½

  • Un monde

    ★★★★

  • Midsommar

    ★★

  • Once Upon a Time… in Hollywood

    ★★★★

Recent reviews

More
  • Annette

    Annette

    ½

    Se Ducornau opera, attraverso le azioni anche non-sense dei suoi personaggi, su un livello quasi solamente simbolico, Carax lavora, accumulando metafore apparenti, su un livello puramente letterale. Tutto quello che succede viene mostrato, poi spiegato, poi rispiegato nel dubbio che lo spettatore non abbia ancora capito.

    Uno dei film più brutti della storia del cinema - peraltro con una storia che in mano a un Luhrmann (col kitsch al posto di questo patetismo didascalico d'accatto) sarebbe stata una della cose più belle dell'anno.

  • Un monde

    Un monde

    ★★★★

    bullismo e cattiverie dei bambini piccoli piccoli attraverso un'unica bimba seguita dalla camera ad altezza viso per tutto il film, in cui i rumori si moltiplicano e quasi tutti gli altri personaggi sono fuori fuoco o fuori campo. aiuta se la bimba è un'attrice mostruosa.

    comunque non sto piangendo ricordandomi di quanto stavo male durante le elementari, ho solo un bruscolino nell'occhio.

Popular reviews

More
  • Ghostbusters

    Ghostbusters

    ½

    brightful example of the contemporary inability to write a decent reboot (only exception I can think of: batman. but that was mostly ue to miller and moore's comic, wasn't it?). humorous gags are not humorous at all, the plot is full of contradictions, the cameos are the lesser evil - and yet, ugh. all together, between useless and terrible.

    and NO, not because of women*.

    * the only think that can be said about this movie is: well acted. and kate mckinnon's character is funny. not enough. i'm talking to you, paul feig: not. enough.

  • Dogman

    Dogman

    ★★★★

    garrone miglior casting director di sempre, il resto scivola via liscio tra tanta acqua, blue hour, gabbie fisiche e metaforiche, camere a mano opprimentissime (sempre alla voce gabbie). cappello, anche stavolta.