Guava Island ★★★★

È la perfetta rappresentazione di come si dovrebbe condensare un racconto cinematografico - seppur semplice - in poco più di cinquanta minuti. Guava Island è l'ennesimo centro di Donald Glover, autoreferenziale al punto giusto, quanto intelligente nella costruzione e rappresentazione del suo personaggio nella storia. Anti-capitalista, con un bel messaggio di fondo, e con Glover che con la sua interpretazione sempre sopra le righe e peculiare fa di Guava Island una sorta di ibrido tra black comedy e dramma dall'indubbio impatto. Rivedibile il personaggio di Rihanna, presentata come musa del protagonista, che alla fine non ha la minima utilità nella storia, avendo un ruolo marginale, meno che secondario, accessorio.