Odio l'estate ★½

Bello il ritorno di Aldo, Giovanni e Giacomo, meno bello il film, decisamente molto meno. Odio l'estate è un film del tutto inutile. È una grossa raccolta di sketch, frasi e situazioni iconiche del noto trio, con la differenza che adesso hanno quindici anni in più sul groppone, risultando così ampiamente ridicoli. Un autocompiacimento in ogni dove, un tributo da loro stessi per loro stessi che non offre assolutamente nulla di nuovo e gradevole. Una povertà creativa che non si preoccupa di ostentate l'unico motivo della sua esistenza: i soldi. Unica nota "positiva" Sabrina Martina che in sto film è abbastanza illegale.