Where Am I Going? ★★★½

There is no review for this diary entry. Add a review?

C'è chi ci vede critica e denuncia sociale, chi pungente e intelligente comicità, per me è semplicemente un film italiano per gli italiani...e va bene così. Dopo il deludentissimo Sole a Catinelle, film che mi aveva fatto etichettare Zalone come finito, e lo dice uno che negli ultimi dieci anni non ha visto film italiani all'infuori di quelli di Zalone, in mezzo a un mare di pregiudizi ho voluto dare un'opportunità a Quo Vado?...e devo ammettere come sia stata una vera e propria sorpresa. Un prodotto estremamente diverso per gli standard di Zalone, meno sboccato, meno volgare - nonostante qualche uscita infelice ci sia - ma che nel complesso intrattiene e diverte per la maggior parte. Non è il capolavoro del cinema italiano questo è chiaro, ma in Quo Vado? Zalone riesce a metterci tutto ciò che lo ha reso tanto amato e famoso al giorno d'oggi, facendo un film sulle disgrazie del nostro Paese - sul quale invito a meditare - ma che in realtà non vuole denunciare, ma semplicemente ci vuole costruire un successo facile perché, da persona e comico intelligente che è, come nel film è consapevole che il pubblico italiota vuole vedere ciò che è, ridere delle proprie disgrazie senza preoccuparsi minimamente di voler cambiare le cose.