Blade Runner 2049 ★★★★

Tutto quello che non riguarda la trama in sé è, senza giri di parole, un capolavoro.
La storia, invece, è un po' un pastrocchio troppo incasinato e denso, non necessariamente brutto (spunti interessanti ce ne sono eccome), ma che si ingarbuglia su sé stessa e perde un po' il filo, con uno Shyamalan twist anche troppo prevedibile. Sarebbe ingiusto però non riconoscere il suo pregio principale: essere un sequel diretto di Blade Runner (nel senso di riprendere esattamente la sua trama, e non essere un film nello stesso universo con personaggi in comune, come va di moda oggi), soprattutto senza rovinare la pellicola originale.