Tulip Fever ★★½

There is no review for this diary entry. Add a review?

Un dramma boccaccesco eroticamente abbottonato e relativamente apprezzabile per la ricostruzione storica, a cui è impossibile non voler bene quando il sogghigno infingardo di Christoph Waltz parla di rapporti sessuali con infantili metafore militari ("il mio soldatino è pronto", a ripetizione per 10 volte), ma troppo pigro e superficiale nel tratteggiare personaggi e archi narrativi. 

Si lascia guardare, soprattutto dai cultori dei quadri fiamminghi à la Vermeer, ma la metaforona della febbre da tulipani per un amore passionale pronto a sbocciare coi fuochi d'artificio ma anche a lasciarti col cerino bagnato in mano alla fine della fiera fa di questo pesudofilmtv in costume un'occasione persa. Alicia Vikander sprecata.

Garamans liked this review