The Trial of the Chicago 7

Il poro Sorkin si sforza tantissimo di sintonizzarsi col 2020 e di mostrarci il lato oscuro degli Stati Uniti ma purtroppo la forma mentis liberal non lo abbandona mai: subito ci viene fornita l'informazione (inutile) che l'uomo dell'accusa è una bravissima persona, Bobby Seale e la questione nera gli servono solo come prop per l'arco del personaggio di Hayden (la sinistra rispettabile), Abbie Hoffman (la sinistra non rispettabile) viene addomesticato entro la fine del film, per di più a dispetto di ogni verità storica, e quello che abbiamo imparato è che siamo tutti uniti dal profondo rispetto per i nostri soldati. Per qualcuno andrà bene così, io l'ho trovato molto convenzionale e stucchevole. Come dire, vecchio.

gloriab liked these reviews