RSS feed for HorrorEstremo

HorrorEstremo has written 14 reviews for films rated ★★½ .

  • Incredible Violence

    Incredible Violence

    ★★½

    INCREDIBLE VIOLENCE (2018) di G. Patrick Condon

    "Non penso che siamo al sicuro in questa casa."
    Il produttore e regista canadese G. Patrick Condon, dopo aver macinato diversi cortometraggi, si cimenta in un lungometraggio horror che intreccia slasher, non sense, 'metacinema' e belle ragazze.
    G. Patrick Condon, regista squattrinato e creativamente frustrato, decide di non rinunciare al suo sogno di dar vita ad un film horror e soprattutto di confermare il reclutamento del cast di attori scelti dopo una lunga…

  • Slow Torture Puke Chamber

    Slow Torture Puke Chamber

    ★★½

    Terzo capitolo della 'celebre' VOMIT GORE, targata Lucifer Valentine, e ultimo con protagonista Angela Aberden (Ameara LaVey alias Brandi Petrie, venuta a mancare nel 2017 a soli 34 anni). Come per i capitoli precedenti (ed il successivo Black Mass of the Nazi Sex Wizard), la figura di Angela cambia natura, reincarnandosi in un altre figure femminili o semplicemente mostrando le sue gesta con attrici 'catturate' per l'occasione al fine di creare un contesto creativo e visivo compiacente (e soprattutto comprensibile)…

  • Murder Collection V.1

    Murder Collection V.1

    ★★½

    'I ask you all .... Why are you watching? Are you trying to find reality? Do you feel the need to be shocked? To witness something that human eyes shouldn't see? Murder is reality!'
    Fred Vogel, celebre nel panorama estremo per la trilogia AUGUST UNDERGROUND (terminata nel 2007), un mix povero di mezzi ma ricco di brutalità, prova ad alzare (nel 2009) l'asticella della qualità con un progetto lodevole nelle intenzioni ma riuscito solo parzialmente: MURDER COLLECTION. primo capitolo (ad…

  • Motel Mist

    Motel Mist

    ★★½

    Sulla scia del ‘ritmo’ e dell’estetica al neon del cinema di Apichatpong “Joe” Weerasethakul, ecco un film thailandese che miscela sci fi, S&M, commedia e dramma straniante in maniera complicata e non sempre accessibile. Due ore di ritmo tutt’altro che forsennato per raccontare e mostrare le vicende di cinque personaggi (tre uomini e due donne più una vicenda mostrata solo attraverso la tv e i media) accomunati dal medesimo luogo, ovvero il ‘Motel Mistress’, un luogo dove tutto è possibile,…

  • The Foaming Node

    The Foaming Node

    ★★½

    Che forma estetica e visionaria potrebbe avere una fusione tra il body horror partorito da David Cronenberg e l'estremo lisergico targato Jimmy ScreamerClauz? Ian Haig, artista australiano innovativo di sculture e video arte hi-tech, tutt'altro che convenzionali, con tema dominante la modifica del corpo, risponde a questa domanda malsana sfornando un (falso) documentario 'illuminante' ed assai inquietante.
    Un prodotto estremo, figlio delle sue brevi opere video precedenti, dove mostra una possibile evoluzione dell'uomo, quando carne e tecnologia si fondono e…

  • Last Girl

    Last Girl

    ★★½

    Snuff movie infame, bastardo e spacciato, senza mezze misure, per vero, come si conviene agli horror estremi più beceri ed in modalità ‘found footage’ degli anni 2000, da August Underground in poi.
    Un indie movie tosto e frenetico che rappresenta al meglio il concetto ‘di minima spesa massima resa’. Crudo, feroce e capace di regalare tensione e suspense mostrando solo l’essenziale, amalgamando belle ragazze torturate, un giovane marito disperato ed un gruppo di misogini irrequieti e senza volto (abilmente coperto…

  • Flesh to Play

    Flesh to Play

    ★★½

    Il Messico, lo sappiamo bene, è sempre terreno fertile per l’horror estremo, basti pensare a pellicole recenti già divenute dei cult nel circuto indipendnete come ATROZ di Lex Ortega e WE ARE THE FLESH di Emiliano Rocha Minter, solo per citarne un paio. Sulla scia di queste pellicole estreme, ecco FLESH TO PLAY del 2016 che, dopo aver girovagato per i vari festival, è stata finalmente distribuita quest’anno in DVD grazie alla EXTREME NL.
    Roberta è un adolescente con una…

  • Best F(r)iends: Volume 1

    Best F(r)iends: Volume 1

    ★★½

    Se avete amato THE ROOM e adorato THE DISASTER ARTIST, questo nuovo dittico del delirio dramma tendente al trash genuino non può mancare, in quanto ne rappresenta il loro seguito perfetto (o imperfetto, dipende dai punti di vista).
    Basti sapere che l'opera è stata scritta da Greg Sestero e che rivede quest'ultimo nuovamente nei panni di amico, poco affidabile, dell'insuperabile Tommy Wiseau, l'icona trash degli anni 2000 grazie al sopra citato e giustamente glorificato THE ROOM.
    Jon è un vagabondo…

  • The Room

    The Room

    ★★½

    ‘Oh, hi Mark’ ….. Esistono due tipologie di film trash: quelli voluti e quelli non voluti. Se pellicole come Sharknado (e sequel) accentuano e mettono volutamente in evidenza sequenze balorde e stupide per far ridere (o meglio, sorridere) attraverso dialoghi privi di logica ed effetti speciali grotteschi, esistono pellicole che nascono per essere serie (e quindi determinate inizialmente a non fare divertire lo spettatore), finendo però per ottenere l'effetto opposto. Questo 'merito' è causa principalmente di una regia indegna di…

  • Piercing

    Piercing

    ★★½

    Se con il primo lungometraggio 'THE EYES OF MY MOTHER', un'opera in bianco e nero elegante quanto estrema, Nicolas Pesce aveva lasciato un segno indelebile nel panorama horror contemporaneo, la prova del 9 del secondo lavoro riempie il bicchiere a metà. Solo i gusti personali decideranno se risulterà alla fine mezzo pieno o mezzo vuoto.
    Tratto da un racconto di Ryū Murakami (autore della sceneggiatura del capolavoro AUDITION del mitico Takashi Miike), PIERCING è uno strano amalgama di generi, citazioni…

  • Who's Watching Oliver

    Who's Watching Oliver

    ★★½

    L'esordio alla regia in un lungometraggio di Richie Moore, dopo aver lavorato come collaboratore di innumerevoli film e serie tv, è un horror contorto e perverso, che vive però di alti e bassi, di momenti positivi e brillanti alternati ad altri discutibili e pacchiani. Per nostra fortuna quelli positivi e più elettrizzanti regalano delle vere perle estreme niente male in parte originali, nonostante le influenze di grandi classici del cinema (PSYCO di Alfred Hitchcock su tutti) e di neo horror…

  • What Keeps You Alive

    What Keeps You Alive

    ★★½

    Il regista di 'IT STAINS THE SANDS' (Deserto Rosso Sangue) prova ad alzare l'asticella virando deciso sul thriller psicologico imperniato sulla tensione e colpi di scena a ripetizione, senza rinunciare a lampi estremi (pochi ma sanguinolenti al punto giusto) e cambiando più volte l'anima della pellicola, passando spesso dal 'survival' al dramma LGBT, questa volta poco rivelante ai fini della storia ma non del tutto marginale.
    Jules e Jackie, una coppia lesbica, per festeggiare il loro primo anniversario di matrimonio,…