RSS feed for sebastian_drogo

Favorite films

Recent activity

All

Recent reviews

More
  • A Breath Away

    A Breath Away

    ★★★

    Un singolare film che mescola i topoi tipici del catastrofico (un disastro e una famiglia che cerca disperatamente di salvarsi) con l'ecovengeance ( dopo un terremoto, una nebbia velenosa fuoriuscita dal sottosuolo imprigiona Parigi uccidendone gli abitanti).
    Ma la nebbia che avvolge tutto e tutti è ovviamente anche una metafora, dei dubbi e delle crisi della razionalità di fronte all'imperscrutabile reale che crediamo di conoscere tanto bene.
    Credo che sia inedito in Italia ma ne consiglio il recupero.
    Romain Duris e Olga Kurylenko i protagonisti.

  • Invisible Waves

    Invisible Waves

    ★★★

    Ho amato molto il precedente lavoro di Ratanaruang, quel Last life in the universe che vedeva lo stesso protagonista di questo Invisible waves, cioè il divo giapponese Tadanobu Asano calato in un contesto surreale e sospeso.
    Qui invece, i toni sono più farraginosi, la storia ancora più eterea e il film funziona a strappi, come un puzzle da ricomporre con pazienza che deflagra solo nel finale; alternando momenti di stasi assoluta ad altri decisamente virati sul grottesco.
    Resta la acribia…

Popular reviews

More
  • Don't Be Bad

    Don't Be Bad

    ★★★★

    Ciò che resta di Pasolini negli anni duemila lo dobbiamo a Claudio Caligari che purtroppo non c'è più.
    Due sconfitti dalla vita che, nonostante tutto, cercano un loro posto nel mondo, anche se sanno che non c'è da nessuna parte.
    Finalmente una pellicola che rappresenta degnamente il cinema italiano agli Oscar.
    Ciao Claudio.

  • Parasite

    Parasite

    ★★★★

    PARASSITA-sostantivo maschile
    In biologia, qualsiasi organismo animale o vegetale che viva a spese di un altro.

    Bong Joon-ho torna ad alti livelli con un film che parte piano, si prende il suo tempo e fa pure sorridere, poi deflagra in un allucinatorio delirio fra US di Peele e una denuncia serrata delle diseguaglianze di classe che ancora affliggono come un secolo fa il mondo apparentemente civilizzato.
    Il "popolo degli abissi" di londoniana memoria cerca di emergere dantescamente alla luce ma…