Favorite films

Recent activity

All

Recent reviews

More
  • The Collector

    The Collector

    Terrificante documentario tutto dedicato al monomaniaco zio della regista, collezionista di cianfrusaglie tra le più disparate da stipare nel suo minuscolo appartamento di Istanbul. Lo zietto vaga per la capitale tutto il giorno accompagnato da una busta di plastica, una valigia e All of My Mother's Names di David Sylvian. Contratta, sfumacchia, mangia sempre fuori casa. Appunta dati ed etichetta oggetti su minuscoli foglietti di carta. Vecchio ingegnere senza prole e due volte convolato a nozze, rimugina la sua inguaribile…

  • La regina di Casetta

    La regina di Casetta

    Me ne vado per le strade
    strette oscure e misteriose
    vedo dietro le vetrate
    affacciarsi Gemme e Rose.
    Dalle scale misteriose
    c'è chi scende brancolando
    dietro i vetri rilucenti
    stan le ciane commentando.

    La stradina è solitaria
    non c'è un cane; qualche stella
    nella notte sopra i tetti:
    e la notte mi par bella.
    E cammino poveretto
    nella notte fantasiosa
    pur mi sento nella bocca
    la saliva disgustosa.
    Via dal tanfo
    via dal tanfo e per le strade
    e cammina…

Popular reviews

More
  • La voce di Pasolini

    La voce di Pasolini

    Qui su Letterboxd non risulta, ma questo documentario di Cerami e Sesti è del 2005. Si può acquistare - credo ancora in catalogo - assieme ad un libro dallo stesso titolo edito da Feltrinelli. Per i neofiti di Pasolini come me che hanno visto solo "Medea" all'età di quindici anni (un trauma indimenticabile), è perfetto. Emozionante e troppo vero per le mie orecchie da borghesotto. Le parole tratte dai suoi scritti e dalle poesie - di cui non conosco i…

  • Gone Girl

    Gone Girl

    This review may contain spoilers. I can handle the truth.

    Che merda immonda. Non è un caso che sia uno dei suoi pochi successi al botteghino, così raffazzonato e tirato per le natiche. Tutto è sbagliato, tranne forse una Pike completamente rivestita di sangue nero che si rotola tra le lenzuola in mezzo al fiotto rosso, stretta con l’addome ad un corpo che muore mentre simula la lotta per le telecamere e sul finire della scena ha ancora un singulto di panico e s’asciuga il sudore dalla bocca con l’unico…